Amazon vende più ebook che libri di carta, non in Italia



Per quanto riguarda gli ebook, l’Italia sta decisamente andando controcorrente. La tendenza, negli USA e nel Regno Unito, sta diventando sempre più quella di affidarsi agli ereader, come quello di Amazon ad esempio, per la lettura e l’acquisto dei propri libri.

114 contro 100 libri, questa sono le stime rilevate in Inghilterra che hanno portato la popolazione d’oltre Manica a preferire decisamente i lettori elettronici al libro di carta.

I motivi possono essere i più vari, ma pare che grazie agli sconti, alle promozioni e ad i prezzi decisamente inferiori, l’acquisto dei libri sia decisamente aumentato.

Buone notizie quindi per il settore dell’editoria che pare aver trovato nel Kindle un modo per fronteggiare al meglio la crisi.

Non solo, le statistiche vorrebbero veder aumentare anche la vendita dei volumi cartacei che possono costituire oggi come allora un ottimo regalo per gli amanti della lettura. É normale, se una persona ha letto un libro in digitale che poi decida di regalarlo magari in cartaceo che resta comunque bello ed elegante, a qualcuno con il quale possa condividerlo.

Ma a conti fatti, perché all’estero gli ereader hanno avuto tanto successo? Uno dei motivi è sicuramente rappresentato dal fatto che in pochissimo spazio possiamo portare un gran numero di volumi e con poca spesa in più, assumendo l’esempio del Kindle Touch, si può andare in rete e controllare la posta.

É vero, l’erader è ancora in bianco e nero in Italia, ma nulla viene tolto alla sua efficienza. Inoltre, negli States, il Kindle Fire a colori, ha decisamente dato una smossa a quello che su l’erader di Amazon da molti veniva visto come un difetto.

Nelle prossime versioni del Kindle, si prevede anche la possibilità di retroilluminazione per leggere al buio o navigare senza bisogno di accendere la luce.

La maggior parte dei pareri degli utenti, che non vogliono un lettore elettronico di libri, risiede, almeno in Italia nel fatto che il libro si percepisce ancora come unico mezzo di vera lettura non pensando invece ai vantaggi che la tecnologia oggi ci può offrire.