F5 Networks rilascia nuovi sistemi di protezione per le applicazioni web



In risposta alla diffusa preoccupazione in merito al bug OpenSSL Heartbleed e ai conseguenti attacchi, F5 Networks ha rilasciato oggi una dichiarazione e una semplice guida per i propri clienti.

Le aziende che utilizzano BIG-IP® Local Traffic Manager (LTM ®) per le connessioni SSL hanno già la protezione necessaria per difendere le proprie applicazioni dal bug Heartbleed. Per le aziende le cui connessioni SSL sono su server applicativi, la minaccia può essere immediatamente mitigata attraverso iRules® di F5. I clienti possono visitare il sito DevCentral™ di F5 e f5.com per maggiori informazioni.

Per coloro che non utilizzano F5 per l’offload SSL, l’azienda offre un approccio unico ed efficace per la protezione contro le vulnerabilità come Heartbleed. Utilizzando iRules, i clienti possono facilmente evitare che attacchi come Heartbleed raggiungano i server back-end, fornendo protezione mentre i certificati sever vengono aggiornati.

“Per le aziende che utilizzano BIG-IP Local Traffic Manager (LTM) di F5 con il nostro stack SSL, le applicazioni sono già protette dalla vulnerabilità Heartbleed,” ha dichiarato Mark Vondemkamp, VP Product Management, Security di F5.

F5 Networks supporta le aziende in ambito cloud, data center e software defined networking (SDN) per offrire con successo applicazioni a chiunque, ovunque e in qualunque momento. Le soluzioni F5 ampliano il raggio d’azione dell’IT attraverso un framework aperto ed estensibile e un ricco ecosistema di partner. Questo approccio consente ai clienti di scegliere il modello di infrastruttura che meglio risponde alle proprie esigenze. Le più grandi aziende, service provider, amministrazioni pubbliche e brand consumer si affidano a F5 per essere al passo con le tendenze in ambito cloud, security e mobility. Per maggiori informazioni, visita il sito www.f5.com.
f5 networks