Facebook e Timeline obbligatoria, inizia il conto alla rovescia



“Il diario di Facebook proprio non mi piace” questa è una frase che si sente dire spesso. Qualcuno di voi avrà certamente usato appellativi più coloriti per esprimere il proprio disappunto, ma il risultato non cambia, la Timeline sembra non essere benvoluta.

Presto però sarà obbligatoria per tutti e a breve i profili esteticamente cambieranno.

Facebook, ha avvistato quegli utenti che avevano pensato di mantenere la vecchia bacheca. Sostanzialmente ha lasciato loro il tempo di gestirsi prima del lancio universale del diario. Il social network infatti, avviserà e lascerà un po di tempo all’internauta prima di ultimare la conversione.

É innegabile, e lo saprete guardano la vostra home page, che il cambio da timeline a bacheca abbia suscitato parecchie polemiche e disappunti.

In realtà, sembra sciocco dirlo, ma è tutta questione di organizzazione e di entrare nel meccanismo di slittamento delle informazioni.

Le maggiori lamentele sembrano infatti riguardare status pubblicati e poi scomparsi oppure foto che sono sparite dalla pagina senza che l’utente volesse.

Scorrendo il diario, una volta capito come si sistemano i post sarà immediato trovare le informazioni se non addirittura facilissimo dal momento che si possono usare le date, i giorni, i mesi e gli anni per sistemarli, di modo da averli nell’ordine che preferiamo o in quello che vogliamo noi.

Certo, da parte di un utilizzatore, specialmente per quanto riguarda la privacy è sicuramente seccante doversi prendere del tempo per rivalutare tutto il profilo, impostazioni della privacy e foto incluse.

Anche se Zuckerberg e soci hanno avvisato per tempo del cambiamento, resta comunque destabilizzante imparare a conoscere bene qualcosa destinato a mutare senza che noi possiamo fare nulla per impedirlo.