Facebook il pulsante mi piace diventa privato!



Facebook non finisce di stupire in quanto a strategie di rete e di privacy. Se da un lato il social network sembra il più dispettoso e distratto del mondo per quanto riguarda i dati personali degli utenti, ha poi colpi di genio assoluti come quello di cui vi sto per parlare.

Devo però prima fare una piccola premessa: la tecnologia di cui vi illustrerò le funzionalità, al momento è disponibile per iOS e non è ancora giunta ne in Italia ne su Android, prossimo classificato ad averla.

In sostanza, di cosa sto parlando?

Salvare quel che ci piace in una cartella privata ci darà la facoltà di andare a rileggere le cose interessanti ed in un secondo momento renderle pubbliche cliccando I Like. La particolarità di tutto questo è che il proprietario del post non saprà mai che noi abbiamo preso un immagine o una frase per salvarla e successivamente apporre un mi piace e al contempo l’utente potrà creare una sorta di cartella con tutte le sue frasi e citazioni preferite.

I motivi per cui una persona dovrebbe aspettare a schiacciare uno dei pulsantini più cliccati del web sono molteplici e possono andare da situazioni difficili o equivoche che si stanno vivendo o troppe intromissioni di persone con le quali si lavora sulla propria pagina Facebook o molto semplicemente, se una determinata cosa in un certo momento sta alzando un polverone, aspettare un po a dire la propria opinione può risultare saggio.

Presto comunque, anche noi potremmo disporre di questa funzione veramente molto utile almeno per chi ama pensare prima di fare le cose e considera il social in blu una sorta di tempio sacro delle idee e della comunicazione come ben sappiamo, per alcuni, l’immagine web è tutto.