Ferragosto sotto l’ombrellone, ma sempre in chiave socialf



Ferragosto caldo e molto social questo. Per chi pensava di assistere ad uno svuotamento massivo dei social network si è davvero sbagliato, i più comuni canali di comunicazione, Facebook, Twitter, Instagram, Youtube oggi, giorno di Augusto, pullulavano di gente magari fuori sede che scriveva dalla casa al mare o dal telefonino.

É questa sicuramente un’estate particolare per l’Italia e per gli Italiani. Ormai, grazie alle tecnologie di ultima generazione non è molto spesso possibile uscire dai sistemi di comunicazione di massa che volente o nolente hanno preso, troppo spesso il posto delle conversazioni tra amici o del classico mezzo per incontrarsi.

Eh si, se prima ci si sentiva quasi esclusivamente per cellulare (senza andare troppo a ritroso) ora questo si è trasformato praticamente in un mini computer, meglio però se corredato di app come What’s app o Facebook.

Anche Twitter inizia a fare la sua parte, meno famoso che nei paesi anglosassoni per il momento. Chi inizia a capirne il funzionamento però, si trova bene immediatamente e comincia ad invadere il suo spazio di microblogging di pensieri e tweet.

La stessa cosa avviene logicamente su Facebook che nonostante il pessimo anno ha comunque registrato un’invasione di foto di località balneari e di persone in costume da bagno.

Naturalmente c’è anche chi ha scelto la montagna, le città o la piscina, l’importante è come sempre stare al fresco e condividere.

Forse, la magia del libro da leggere, si è un po persa lasciando posto ai touch screen per la lettura da cellulare o da tablet. Ma anche una buona chiacchierata virtuale con gli amici e le amiche sotto l’ombrellone non gusta mai. Il che significa senza dubbio, maggior voglia di partire per restare. Anche per chi lavora, quest’estate forse, ci sono state più vacanze o per lo meno cambi di località; grazie alla tecnologia infatti, anche il lavoro può venire in vacanza con noi.