Instagram e Facebook, acquisizione completata



Instagram ora è di Facebook. Zuckerberg può decisamente tirare un sospiro di sollievo dal momento che in questi giorni si era parlato delle azioni del noto social nework che cadevano a picco.

Questa acquisizione sembrerebbe dare un po di respiro quindi alla piattaforma e al suo fondatore dopo un’estate rovente ed un anno assai difficile.

É brutto essere costantemente sotto i riflettori com’è davvero pressante che ogni passo ed ogni mossa venga continuamente spiata e giudicata.

Da quando Facebook è nato non ha ancora avuto pace. Prima, i conflitti hanno principalmente riguardato la sua nascita e successivamente, persino negli istanti di calma ci pensavano gli utenti a dire la loro mostrando spesso disappunto per i provvedimenti presi in merito a grafica poco agevole e privacy.

La vita del social in blu è stata sino ad ora assurda: voluto da tutti ma amato davvero da pochi. Se pensate al numero di persone iscritte che se ne lamentano costantemente, si è quasi tentati di consigliare di abbandonare il sito in favore di altri.

Va precisato che tantissimi utenti entrano in Facebook sotto mentite spoglie senza mai rivelare nemmeno la loro vera identità.

Insomma, una sorta di falso profilo spia che serve per controllare chi ci interessa senza farci entrare attivamente nel mondo del social network più famoso del mondo.

Instagram e la sua acquisizione ad ogni modo, sono molto importanti per quanto concerne in particolar modo la tecnologia mobile che sta prendendo sempre più importanza per ogni prodotto proveniente dal web.

Speriamo quindi, come alcuni sostengono che questa fusione sia proficua sopratutto dal punto di vista della ripresa di Facebook in borsa.