Spider Truman Facebook: il vero potere dei social network



Il blog e la pagina Facebook I Segreti Della Casta Di Motecitorio, sono ormai diventati popolarissimi su Facebook ed il portavoce, un misterioso portaborse licenziato dopo 15 anni di precariato all’interno del parlamento spara a zero su tutti. Non si salva nessuno, deputati, ministri, senatori. Li raccoglie tutti, così come a quanto pare, visto che non possiamo avere l’assoluta certezza che tutto ciò che dice sia vero nonostante le prove,sta mettendo in ginocchio quella che lui definisce La Casta. Ha anche girato alcuni video andati in onda su Youtube dove, con voce contraffatta ed indossando una maschera continua imperterrito la sua lotta contro i politici. Mobilita campagne e proteste, tutto appoggiandosi alla rete usando i mezzi di comunicazione di massa, bypassando l’ormai superata televisione. Il suo personaggio ricorda vagamente l’anonimo V, di V For Vendetta, famosissimo film tratto dall’omonimo fumetto. Il suo logo di presentazione in rete è proprio la stessa maschera che il personaggio V usava ed il modus operandi non è molto diverso soltanto che lui, anzi che far saltare per aria mezza Italia, tenta di farlo con il web. E’ così che assistiamo pienamente al potere dei Social Network, qualsiasi esso sia, Twitter, Facebook, Google Plus, entrando in questi nuovi sistemi, ci si rende conto che esiste un’altra realtà parallela a quella dei telegiornali interamente costruita dalle persone. Più volte si è tentato senza successo di smascherare Spider Truman e più volte la missione è fallita. Si sono ipotizzati complotti dell’opposizione, ex ministri delusi e tanto altro ancora, fatto sta che l’identità di questo ignoto informatore resta più segreta che mai. Il ragionevole dubbio che dobbiamo porci, dal momento che Spider Truman è solo un esempio è: Quanto l’informazione reale viene pilotata sui Social Network? Quanto di vero c’è? Ovviamente non si può dare una risposta e qualunque essa sia non sapremo mai se sarà quella giusta ne se i Social Network saranno vere e proprie nuove frontiere dell’informazione.