War of Warcraft on line: come si gioca?



World Of Warkraft è un videogioco che ha spopolato in rete sin dalla sua uscita nel 2004. E’ diverso da tutti i videogames che si è soliti giocare perché lo si può fare solo on line e dietro pagamento di un canone. Non esiste ancora un server in italiano, ma se conoscete bene l’inglese potreste approfittarne e provare a giocare su quello. Dubito fortemente persino che non l’abbiate mai sentito nominare, forse non vi è mai interessato, ma il nome non può passare inosservato praticamente a nessuno a meno che non si viva su Marte e non si disponga di una connessione internet.

Un dei lati, diventati estremi di questo gioco è stato il fatto che molti utenti, specialmente negli Stati Uniti si sono resi conto di aver sviluppato una dipendenza dalla piattaforma, sono anche nati dei veri e propri centri di disintossicazione da questo normalissimo gioco che in realtà non nasconde nessun tipo di insidia. Memorabile, è stata anche una puntata di South Park dedicata interamente a Wow come lo chiamano i giocatori in gergo. Il funzionamento è abbastanza elementare, ma per capirlo bisogna davvero entrare nel gioco. Per mezzo di un avatar, ci costruiamo un personaggio e gli facciamo combattere mostri e nemici o risolviamo delle quest, che sono compiti che ci vengono proposti. Il nostro io virtuale, all’interno del gioco progredisce e acquisisce abilità maggiori impara a fare pozioni, costruire armi e a diventare più potente. Ovviamente la modalità di personaggio è soggettiva ed è quasi sempre una creatura che arriva dalla mitologia, si può giocare non solo su un server ma su più server di modo che si riesca a sfruttare al meglio il personaggio creato. Per ogni account è possibile avere fino a 50 personaggi. Rispetto ai giochi di questo tipo, che richiedono moltissimo tempo per lo sviluppo di un personaggio Wow è molto più veloce e ha molti meno times sinks dei classici videogames.