Wikipedia: patrimonio culturale dell’umanità?



Wikipedia aspira ad entrare nella lista dei patrimoni culturali dell’umanità stilata dall’UNESCO. L’enciclopedia libera, fondata da Jimmy Wales nel 2001, vorrebbe che il suo valore culturale venisse riconosciuto, ma la cosa non sembra essere così semplice. L’idea della candidatura è arrivata dalla Germania: con 1,2 milioni di voci presenti, la versione tedesca di Wikipedia si piazza al secondo posto dopo quella inglese. La proposta è stata ovviamente accolta con grande entusiasmo da Wales, che ha sottolineato come la sua enciclopedia sia stato un fenomeno culturale globale che ha cambiato la vita di centinaia di milioni di persone, supportando l’istruzione degli individui in tutto il mondo tramite notizie ed informazioni corrette ed aggiornate. Ma poiché si tratta della prima candidatura inoltrata da un’entità digitale, l’esito non sembra essere favorevole.

Britta Rudolff, consulente UNESCO e docente presso la Brandenburg University of Technology di Cottbus, in Germania, ha dichiarato:”I professionisti esperti del patrimonio culturale tendono a essere piuttosto conservatori, altrimenti non avrebbero scelto un’occupazione del genere. A loro piace giocare col passato e qualcosa che risale anche solo a dieci anni fa deve affrontare un duro esame”.

Susan Williams, capo delle relazioni esterne dell’UNESCO,  sottolinea inoltre come la richiesta di un’entità digitale come Wikipedia sia un evento senza precedenti. Le procedure di approvazione perciò sarebbero complesse e l’enciclopedia digitale incontrerebbe più di qualche difficoltà nel soddisfare i criteri.

Presto sapremo se assieme alla dieta mediterranea, alla Grande Muraglia, alla Barriera Corallina o al Grand Canyon potremo vedere anche Wikipedia. Per ora il percorso è in salita, tuttavia, la speranza è l’ultima a morire!