I SocialNetwork: una spinta per il tuo Bed and Breakfast

Attraverso i SocialNetwork è possibile raggiungere e sensibilizzare alla propria causa non solo gli “amici”, ma anche i cosiddetti “amici di amici”. Ecco che l’universo dei social network diventa uno snodo cruciale, per poter raggiungere utenti online, chi più, chi meno interessato alla nostra condivisione. Ma poco importa, infatti, mediante i vari Facebook, Google Plus e Twitter (solo per citare i più diffusi in ordine di potenzialità marketing e di diffusione vera e propria) è possibile raggiungere un numero potenzialmente infinito di utenti interessati al nostro sito o al nostro servizio, e, spesso, in maniera gratuita.

Anche il settore turistico deve fronteggiare lo sviluppo mediatico e nel web dei socialnetwork, di massa e di nicchia, sfruttando appieno le caratteristiche di condivisione ‘social’ per pubblicizzare strutture ricettive, alloggi, struttura turistiche particolarmente indicate per l’uno o l’altro gruppo, bed and breakfast, pensioni, hotel etc. etc.

Mediante Facebook, ad esempio, è possibile creare un gruppo di potenziali visitatori interessati non solo al nostro B&B o Hotel, ma anche alle bellezze del posto, con foto e link che invogliano ancora di più a visitare i luoghi, o importantissimi feedback rilasciati con generosità da utenti e già clienti. Ma sempre il socialnetwork di Zuckerberg consente di creare pagine con infinite potenzialità: dal numero di follower al numero di condivisioni nelle varie bacheche degli adepti del fatidico “mi piace”.

Anche Google Plus e Twitter consentono di pubblicizzare appieno la nostra attività turistica, sia essa un’agenzia di viaggi o una struttura ricettiva poco importa. Una novità di Twitter, poi ripresa da Google Plus e poi da Facebook, ad esempio, è stato l’Hashtag. Mediante questo piccolo cancelletto è stato infatti possibile catalogare link, immagini o semplici frasi, in una ben studiata e specifica categoria, consentendo ai follower di seguire il tema nello specifico. Una novità che può essere sfruttata anche per il marketing turistico, non c’è dubbio. Pensate ad esempio ad un blog o un sito di booking online, probabilmente non ha le stesse potenzialità dei socialnetwork, per risonanza, condivisioni e visite potenziali: se avete un bed and breakfast a sfondo tematico, i SocialNetwork, in maniera gratuita, ti consentono di pubblicizzarti a una data tribù o nicchia, di rivolgerti a un target ben preciso e raggiungere utenti impensabili. Non sono gli amici di Facebook o di GG+ a darci il successo, ma lo aiuteranno, statene certi.

donna

admin
  • Scrittore e Blogger
Suggerisci una modifica